LA MENTE È COME UN PARACADUTE, FUNZIONA SOLAMENTE SE SI APRE. Albert Einstein

venerdì 22 luglio 2011

Riunione sull’ospedale di Acquapendente richiesta dall’opposizione

I consiglieri comunali di minoranza al Comune di Acquapendente, Franco Ferri, Aldo Bedini, Alessando Brenci e Sergio Iacoponi, hanno chiesto al Sindaco Alberto Bambini la convocazione di un Consiglio comunale per discutere della situazione del locale ospedale.

“Le recenti prese di posizione dell’attuale Direzione dell’Asl di Viterbo – scrivono i consiglieri – contraddittorie, volutamente penalizzanti ed economicamente non convenienti sono ampia e circostanziata conferma che il nostro è ormai un “fu” ospedale. Riteniamo perciò opportuno, anzi doveroso, che l’argomento venga pubblicamente discusso in un Consiglio comunale appositamente convocato a norma di regolamento, il più possibile aperto al contributo della cittadinanza, al quale invitare i rappresentanti territoriali delle varie forze politiche sia a livello provinciale che regionale in modo da dare pubblica dimostrazione delle decisioni che saremo chiamati ad assumere nel rispetto degli impegni elettoralmente assunti”.

“Riteniamo – concludono i consiglieri comunali di opposizione – che di detta convocazione debba essere data adeguata pubblicità ai vari livelli, oltre che formale e documentata informazione sia al Presidente della Regione che al Direttore Generale della Asl di Viterbo ed al Sindaco di Viterbo nella sua veste di Presidente della Conferenza Provinciale della Sanità”.

Fonti: www.occhioviterbese.it

Nessun commento:

Posta un commento