LA MENTE È COME UN PARACADUTE, FUNZIONA SOLAMENTE SE SI APRE. Albert Einstein

domenica 1 aprile 2012

“Il Giardino dei semplici di Acquapendente”, nuova opportunità per la nostra cittadina.

Le conoscenze erboristiche dei monaci francescani rivivono nel progetto di recupero del Giardino del monastero di San Francesco di Acquapendente, il progetto è stato realizzato dal Dott. Carlo Catocci Farmacista di Acquapendente perfezionato in Fitoterapia e dal Dott. Roberto Miccinilli Medico Chirurgo Direttore dei Corsi di Perfezionamento in Fitoterapia dell’Università degli Studi della Tuscia.


Il rifacimento del Giardino dei Semplici dei Frati Francescani focalizzerà l’attenzione sulle essenze officinali e medicinali presenti nel territorio, che verranno opportunamente rivisitate e presentate sotto un rigoroso aspetto scientifico e nel quadro più generale della “Fitoterapia Moderna”. Il giardino sarà suddiviso, come in origine, in quattro settori quadrati di circa 21 metri di lato ciascuno, delimitati da muretti in tufo locale con lo scopo di garantire un differenziamento architettonico, grafico e cromatico di ciascun settore, mantenendo al contempo un immagine dinamica e unitaria.
 

Molto interessanti le possibilità di utilizzo per iniziative di carattere culturale, scientifico, divulgativo e turistico ad integrazione e completamento del Museo del Fiore: visite guidate per le scuole del territorio ed oltre, richiamo turistico,accoglienza ed ospitalità per convegni e congressi, istituzione di un book-shop.

Il Giardino dei Semplici diverrà il punto di riferimento degli allievi del corso di Fitoterapia dell’Università della Tuscia, per l’osservazione e l’approfondimento delle piante medicinali del territorio. La struttura, di notevole impatto emotivo, potrà essere disponibile anche nelle ore serali per eventi straordinari di tipo musicale, teatrale, mostre d’arte, presentazioni di libri e conferenze.

L’intero progetto, pubblicato anche su Natural1 rivista mensile di informazione tecnico-scientifica, è stato visionato e sostenuto dall’Amministrazione Comunale e da rappresentanti regionali ma trova difficoltà nel reperire fondi pubblici e sponsor privati necessari alla sua realizzazione; speriamo di non sprecare anche questa occasione di valorizzazione del territorio.

1 commento:

  1. Complimenti per la bella realizzazione e auguri di pieno successo dell'iniziativa, anche nel senso di reperire le necessarie risorse. Non escludo di poterla venire a visitare in futuro.
    Ciao!
    Piero Catocci
    Firenze

    RispondiElimina